103 I LAVORATORI MORTI NELLA MALEDETTA FABBRICA DELLA MORTE

L’AMIANTO KILLER COLPISCE SENZA PIETA’

Chissà quante volte si sarà chiesto se effettivamente ne valeva la pena sacrificare la propria vita per andare a lavorare in una azienda che, si, ha fatto in modo da essere il sostenimento per la sua famiglia, ma che contemporaneamente lo ha portato ad una orrenda morte.
Antonino Cirino, oggi alle ore 11 ha lasciato definitivamente questo mondo fatto di enormi sacrifici e patimenti, all’età di soli 72 anni per una delle più gravi patologie causate dall’esposizione alle fibre Killer di Asbesto: NEOPLASIA POLMONARE.

Antonino, Nino, come solitamente usavamo chiamarlo in azienda, viene assunto alla Sacelit di San Filippo del Mela nel 1961, nessuno dice quali sono i rischi, aveva solo 23 anni, giovane, volenteroso, lavora per anni allo scarico dei sacchi di amianto dai vagoni ferroviari, poi alla preparazione delle miscele e alla produzione dei tubi in amianto-cemento, alla pulizia dei tubi finiti e al recupero dei tubi rotti con taglierine polverose.

Nel 1976 inizia ad accusare problemi respiratori, l’Inail gli riconosce una Broncopatia, ma continua a lavorare in quell’ambiente saturo di fibre di amianto e polvere di cemento.

Come molti di noi nel 1993, alla chiusura dell’azienda viene licenziato, dopo 33 anni di esposizione. Negli anni 90 inizia ad avere grossi problemi respiratori. La sua vita cambia, non va più in campagna, in bicicletta, non riesce a fare più lunghe passeggiate, gli viene riconosciuta una Asbestosi pleuro-Polmonare. Ha paura, così mi diceva tutte le volte che ci incontravamo. Nel 2007 si inizia a supporre, causa noduli polmonari, ci possa essere un inizio di tumore, viene sottoposto a continui controlli, anche a Roma. Alla certezza, purtroppo, non si è riusciti ad effettuare un intervento per circoscrivere ed eliminare la NEOPLASIA POLMONARE.

NINO non poteva farcela a sostenere un intervento.
Nel giugno 2009, l’Inail di Milazzo riconosce la malattia professionale come NEOPLASIA POLMONARE, ciò non sarebbe servito a ridargli la vita, la speranza di essere ancora fra di noi. Purtroppo dopo anni di grande sacrifici, di immense sofferenze, ricordo l’ultima volta che ci siamo visti, gli dissi di farsi coraggio che il più era passato, ora stava per riprendersi, ma dentro il mio cuore sapevo che ormai era solo questione di giorni e che Nino ci avrebbe lasciti definitivamente.

Ora mi chiedo, con Nino sono 103 i lavoratori morti nella maledetta fabbrica della morte, non sarebbe bastato avvertirci, all’assunzione, dei rischi cui saremmo stati esposti? Non sarebbe stato meglio dotarci dei mezzi di protezione? Certamente la colpa è dei dirigenti di Milano, responsabili dell’ambiente e della sicurezza sul lavoro, che sapevano ed hanno taciuto, taciuto solo per interessi personali e finanziari. Essi, sicuramente erano certi che non avrebbero dovuto rendere conto a nessuno, nemmeno alla Procura della Repubblica, ma si sono dimenticati che un giorno dovranno rendere conto ad uno e soltanto ad uno che sicuramente esige giustizia su tutto ciò che facciamo, Dio, un Dio che è Amore, Bontà e giustizia.

Nino, non lascia solo in noi dolore e sconforto, ma lascia la sua famiglia, sua moglie e i figli in un immenso dolore e sconforto per avere combattuto il Killer della morte e non averlo potuto sconfiggere.

Difficilmente non riusciremo a parlare della fabbrica della morte e la sua conseguenza sugli ex dipendenti, ancora per anni, in quanto il Killer incubato dentro il nostro corpo, negli anni riesce, purtroppo, sempre ad emergere e a sopraffarci.

Il Presidente
Salvatore Nania


Giammoro li 08/02/2010
News
IL Comitato Permanente Esposti Amianto e Ambiente in collaborazione con il C.N.A (Coordinamento Nazionale Amianto) organizza il 5° CONVEGNO a MILAZZO nei GIORNI 20/21 SETTEMBRE 2018 A VILLA HERA L'incontro che si svolgerà a Milazzo il 20/21 settembre 2018 alla quale parteciperanno medici affermati,responsabili dell'Istituto Superiore di Sanità di Roma, del CNR di Pisa,della Regione Sicilia, ingegneri esperti sull'ambiente e sulle bonifiche, esperti di impianti di inertizzazione, Sindaci, Presidente dell'ANCI Nazionale, ha come obbiettivo quello di mettere in luce i problemi correlati alla presenza ed esposizione all'Amianto nel territorio nazionale.
read more


In primo piano
AMIANTO – PATOLOGIE AMIANTO CORRELATE – VITTIME – INQUINAMENTO AMBIENTALE VECCHI ARGOMENTI - PROBLEMATICHE ATTUALI IL Comitato Permanente Esposti Amianto e Ambiente in collaborazione con il C.N.A (Coordinamento Nazionale Amianto) organizza il 5° CONVEGNO a MILAZZO nei GIORNI 20/21 SETTEMBRE 2018 A VILLA HERA BASTA AMIANTO NEL TERRITORIO NAZIONALE BASTA VITTIME DELLE FIBRE KILLER BASTA INQUINAMENTO AMBIENTALE BASTA VITTIME AMBIENTALI AMIANTO ZERO – AMBIENTE PULITO
read more


Testimonianze

read more

Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Questo sito non consente l'invio di cookie terze parti.Il link all'informativa estesa contiene le seguenti indicazioni: uso dei cookie tecnici e analytics, possibilità di scegliere quali specifici cookie autorizzare, possibilità di negare il consenso all'installazione di qualunque cookie. La prosecuzione della navigazione comporta la prestazione del consenso all'uso dei cookie e la dichiarazione di aver preso visione dell'informativa estesa